Francia: acquisti e vendite di vini fermi nel 2018

Elisabetta ROMEO-VAREILLE -

Pur se le vendite dei vini fermi mantengono nel 2018 il primo posto tra quelle delle bevande alcoliche realizzate nella grande distribuzione (supermercati e ipermercati) con il 31,7% delle parti di mercato, queste sono in diminuzione di 1,6 punti su 8 anni, di cui 0,5 punti tra il 2017 e il 2018. Il calo dei vini fermi va a vantaggio delle birre che accentuano il loro dominio (45,8% rispetto a 36,6% nel 2010).

Pur se le vendite dei vini fermi mantengono nel 2018 il primo posto tra quelle delle bevande alcoliche realizzate nella grande distribuzione (supermercati e ipermercati) con il 31,7% delle parti di mercato, queste sono in diminuzione di 1,6 punti su 8 anni, di cui 0,5 punti tra il 2017 e il 2018. Il calo dei vini fermi va a vantaggio delle birre che accentuano il loro dominio (45,8% rispetto a 36,6% nel 2010).

 

Anche nelle fiere dedicate al vino che si sono svolte tra il 20 agosto e il 14 ottobre 2018, le vendite di vini fermi hanno registrato perdite del 6,5% in volume e del 4% in valore rispetto allo stesso periodo del 2017 (vini DOP -10,8% in volume e – 7 % in valore rispetto al 2017, vini senza indicazione geografica UE -11,8% in volume e  -4,1% in valore, vini senza indicazione geografica SM (-13,2% in volume e -0,7% in valore e vini stranieri - 9,8% in volume e – 6,2% in valore). Per contro, le vendite delle tre categorie di vini fermi si sono sviluppate nel corso delle fiere dei vini: i vini IGP con la specificazione da vitigno (+2,8% in volume e + 6% in valore rispetto al 2017), i vini IGP standard (+4,6% in volume e + 11,7% in valore) et i vini di SIG (+ 3,9% in volume e + 3,3% in valore).

 

Sono stati commercializzati 9 milioni di ettolitri di vini fermi nella grande distribuzione nel 2018 con un fatturato di 4,2 miliardi di euro, una riduzione del 4% in volume rispetto al 2017 e del 6,3 rispetto alla media 2013/2017 e un risultato in valore in calo dello 0,6% rispetto al 2017, un aumento del 2% rispetto alla media quinquennale. Tutti i vini fermi sono in calo in volume; in valore sono in aumento solo i rosati e i bianchi.

 

Nel 2018, i vini stranieri commercializzati nella grande distribuzione rappresentano 118 migliaia di ettolitri e generano 55 milioni di euro di fatturato, ovvero un calo in volume del 7,9% e uno in valore del 4,2% rispetto al 2017. Il 38% dei volumi provengono dall’Africa del Sud, 15% dal Maghreb, 11% dal Portogallo e 9% dall’Italia.

 

Fonte: FranceAgriMer

Allegato: Ventes et achats de vins tranquilles Bilan 2018 FranceAgriMer