Nuova Zelanda: a un passo dalla legge su indicazioni geografiche

Il Ministro del Commercio neozelandese Paul Goldsmith ha recentemente reso nota una nuova proposta di legge da parte del governo, che consentirà la registrazione delle indicazioni geografiche dei vini e delle bevande spiritose in quel Paese.

Il testo è stato discusso per la prima volta il 18 marzo e sarà esaminato nelle sedi parlamentari competenti.

La legge emenderà il Geographical Indications (Wines and Spirits) Registration Act approvato nel 2006, mai entrato in applicazione.

Il regolamento consentirà ai produttori di vino e spirits di registrate i nomi dei territori come indicazione geografica, proteggendo la reputazione e creando valore alle produzioni. Il Bill agevolerà, infine, la possibilità per gli operatori in caso di usurpazione dei nomi registrati.   

http://www.legislation.govt.nz/bill/government/2015/0086/latest/versions.aspx?search=ts_act%40bill%40regulation%40deemedreg_geographical_resel_25_a&p=1