ISTAT pubblica i dati del consumo di alcol in Italia

Elisabetta ROMEO-VAREILLE -

I dati pubblicati da ISTAT sul consumo di vino e bevande alcoliche mostrano un incremento della penetrazione, che tocca nel 2018 il 66,8% della popolazione dagli 11 anni in avanti.

I dati pubblicati da ISTAT sul consumo di vino e bevande alcoliche mostrano un incremento della penetrazione, che tocca nel 2018 il 66,8% della popolazione dagli 11 anni in avanti. Il 54% della popolazione beve vino (contro il livello minimo del 50% nel 2014). Il 31% della popolazione beve vino in modo sporadico contro il 24% di 10 anni fa. I volumi di vino venduti nella GDO calano al ritmo dell’1-2% all’anno. Considerando che il mercato della GDO rappresenta una quota del 40% del mercato, si può pensare che sia una buona approssimazione dell’andamento generale dei consumi. Il vino resta la bevanda alcolica di consumo abituale (18,2%) contro il 5% della birra e meno dell’1% per le altre bevande alcoliche. Il taglio dei dati per sesso mostra che nell’arco di 10 anni, l’incremento della penetrazione del vino deriva dal consumo femminile passato dal 40,7% al 42,6% delle donne italiane, mentre per gli uomini si legge un leggero calo dal 66,9% al 66,4%.