Programma nazionale di sostegno al settore vitivinicolo – Ripartizione della dotazione finanziaria

Elisabetta ROMEO-VAREILLE -

Il MIPAAFT ha pubblicato nel suo sito internet il decreto n. 1188 del 21 febbraio 2019 che indica la dotazione finanziaria relativa alla campagna 2019/2020 assegnata all’OCM Vino nonché la ripartizione tra le misure e la distribuzione dei fondi tra le Regioni.

Il MIPAAFT ha pubblicato nel suo sito internet il decreto n. 1188 del 21 febbraio 2019 che indica la dotazione finanziaria relativa alla campagna 2019/2020 assegnata all’OCM Vino nonché la ripartizione tra le misure e la distribuzione dei fondi tra le Regioni.
Il totale dello stanziamento è pari a euro 336.997.000, diviso come segue:
- euro 150.000.000 ristrutturazione e riconversione vigneti;
- euro 101.997.000 promozione sui mercati dei Paesi esteri;
- euro 60.000.000 investimenti;
- euro 20.000.000 distillazione sottoprodotti;
- euro 5.000.000 vendemmia verde.
Il decreto prevede che, al fine di garantire che tutte le risorse comunitarie siano pienamente utilizzate, eventuali economie che si dovessero realizzare possano essere ripartite tra le Regioni e Province autonome che evidenzino capacità di utilizzo di ulteriori fabbisogni finanziari, nel rispetto delle scadenze comunitarie e sulla base dei criteri prestabiliti.

Agea coordinamento è incaricata di adottare le disposizioni applicative per l’erogazione dei fondi comunitari.

L’allegato A indica la ripartizione dello stanziamento di euro 286.397.900 tra le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano.

Le regioni con il numero maggiore di stanziamenti sono: Sicilia euro 55.495.835,83, Veneto euro 38.639.386,21, Toscana euro 29.335.927,15 e Puglia euro 29.194.523,26.