Francia: uso delle varietà ibride

Eliabetta ROMEO-VAREILLE -

In una relazione del Ministero dell’agricoltura al Consiglio specializzato di FranceAgriMer, il Ministero francese ha ricordato che la Francia è favorevole a estendere l’uso degli ibridi della famiglia Vitis Vinifera per i vini a denominazione.

In una relazione del Ministero dell’agricoltura al Consiglio specializzato di FranceAgriMer, il Ministero francese ha ricordato che la Francia è favorevole a estendere l’uso degli ibridi della famiglia Vitis Vinifera per i vini a denominazione. Il Ministero ha indicato le ragioni. L’introduzione di questi vitigni resistenti nelle DOP entro il 2020 “costituisce una delle leve per rispondere alle sfide d’adattamento del vitigno sia all’evoluzione delle condizioni climatiche che alle preoccupazioni relative all’uso dei prodotti fitosanitari”.